Crea sito

Estate 2017 – Anteprime di giugno

Sei a corto di soldi e non puoi andare in vacanza? Sei in attesa di un amico ritardatario e ti stai annoiando? Sei sotto l’ombrellone perché ieri ti sei sbruciacchiato sotto il sole e non ti passa nemmeno nell’anticamera del cervello di andare a scottarti i piedi sulla sabbia infuocata? La tua automobile ti ha piantato nel bel mezzo dell’autostrada e aspetti un’anima buona che venga a rimorchiarti? I tuoi amici si sono dimenticati di venire a prenderti per andare in pizzeria? Non sopporti il solleone e sei rintanato in casa sotto il bocchettone dell’aria condizionata, ma ti senti un beota? Hai visto tutti i film della pay-per-wiew?

Non crucciarti! Se hai seguito i miei consigli di ieri e dell’altro ieri dovresti aver fatto una buona scorta di libri e adesso hai un ottimo motivo per aprirne almeno uno e viaggiare con i protagonisti delle storie nei luoghi narrati. Lande fantastiche, ambientazioni storiche, personaggi un po’ sopra le righe, donne sensuali, consigli di scrittura, storie reali, un pizzico di magia, territori impervi e comportamenti antisociali… ne hai già per tutti i gusti. Ma se quello che ti ho consigliato non ti basta e ancora non sai cosa mettere nella borsa delle vacanze (o delle non vacanze) prova a leggere che cosa ho da proporti ancora.

Oggi vi voglio parlare di due nostre collane “da paura”. In tutti i sensi.

Adrenalina: Suspense, tensione, eccitazione e sfruttamento dell’effetto sorpresa sono gli elementi principali che caratterizzano la trama di questo tipo di romanzi. Romanzi che catturano l’attenzione del lettore grazie alla tensione costante. Colpi di scena, il finale che non ti saresti mai aspettato, protagonisti e antagonisti, scenari reali, bombe, pistole, coltelli e tanta follia. Forse. O forse è solo la fantasia narrativa dei nostri Autori e la maestria nel raccontare storie.

Ossessioni: Mistero, soprannaturale, paura e fantasia, il tutto mescolato a una percezione distorta della realtà di tutti i giorni, questo è ciò che caratterizza un romanzo horror. La narrazione potrebbe spiazzarvi, o trasportarvi nel mondo della paura andando a minare le certezze della realtà e della ragione, generando sensazioni di orrore e repulsione, arrivando anche a situazioni surreali che sfiorano il grottesco.

Ma veniamo al dunque! Tre titoli. Tre Autori molto diversi tra loro, ognuno con uno stile proprio.

Parto dall’esordiente Marco dal Forte, pisano, autore al suo primo romanzo uscito in ebook qualche giorno fa: La Matrice.

la-matrice-web

Dalla sinossi:

La vita di Claudio Belli, tranquillo architetto toscano, è sconvolta dall’improvviso manifestarsi di strane facoltà extrasensoriali. Preoccupato, si rivolge a un amico medico, il dottor Giovanni Corsini, che lo esamina assieme al suo primario, il professor Francesco Rocchi, neurologo di fama internazionale. Il comportamento ambiguo quest’ultimo di fronte al caso non convince Corsini, che, insospettito, comincia a indagare. Subito dopo però, muore in quello che sembra un banale incidente stradale. Ciò turba Claudio al punto da farlo decidere a confidarsi con l’amico Luca Serra. L’improvvisa comparsa di Guido Ferri e le sue rivelazioni inducono gli amici a sospettare che i recenti avvenimenti nascondano qualcosa di grosso e pericoloso. Il capitano Guerrini, superiore di Luca, messo al corrente degli eventi, decide di scavare nella vita del professor Rocchi, scoprendo un mostruoso legame con un passato che si voleva ormai sconfitto. Il capitano Guerrini, assieme al maggiore Igor Coen del Mossad raggiunge la clinica tedesca dove nel frattempo Claudio è scomparso, e, in un crescendo di colpi di scena, gli amici si ritroveranno a essere testimoni scomodi di un’azione sporca.

Ho letto questo romanzo tutto d’un fiato e non vedevo l’ora di girare la pagina per leggere quello che sarebbe successo dopo. Una narrazione fluida, senza fronzoli letterari, che ti trasporta nella vicenda con naturalezza. E’ facile immedesimarsi nel protagonista o in uno dei suoi compagni d’avventura, se così vogliamo chiamarla. Ma c’è molto di più in questo romanzo che ci trasporta anche oltralpe. Ed è proprio per questi motivi che ho scelto di pubblicarlo. Leggetelo e non ve ne pentirete.

Link all’acquisto ebook La Matrice

Link all’acquisto cartaceo La Matrice (dal 22 giugno in tutti gli store on line e sul nostro shop)

Il secondo romanzo che voglio portare alla vostra attenzione è di un altro esordiente: Antonio Lucarini, con “Strana Rana”. Antonio in realtà è già noto al pubblico letterario e non per il fatto di essere un autore di sceneggiature teatrali e cinematografiche. Ha al suo attivo diverse pellicole come regista e calca i palchi teatrali da più di vent’anni. Cabarettista e interprete eccezionale, irriverente quanto basta, spesso cinico e disincantato, divertente anche nella vita di tutti i giorni. Quando ci siamo conosciuti e mi ha portato questo manoscritto non ho fatto altro che ridere. Gli sarò sembrata una beota? Ma no! Era talmente preso nel recitare se stesso (in senso qualitativo) che ha fatto uno show tutto per me e per Il Presidente di Le Mezzelane, Camilla Capomasi. Forse qualcuno nel bar si sarà girato anche a guardarci, tanto ridevamo. Ma che importa! Se volevano divertirsi anche loro potevano pagare il biglietto. Invidiosi!

strana-rana2

Dalla sinossi:

Il romanzo narra in modo non lineare, la storia di Lara Santini e Claudia Meloni. Le due donne, si ritrovano nel reparto oncologico dell’ospedale di Pavia, il 4 maggio del 2014. Tutte e due hanno 54 anni. Il giorno dopo dovranno subire, entrambe, l’asportazione di un fibroma maligno all’utero. Si riconoscono a fatica, sul terrazzo del reparto ospedaliero, mentre sono sedute su due lettini da mare e sono circondate da una folla di malati senza speranze. Non si vedevano più da molti anni. Lara è diventata una parrucchiera e Claudia una cantante di brani d’autore lugubri e malinconici. Ambedue sono sole e abbandonate dal destino e da chiunque. Il loro incontro è l’occasione per ricordare il loro malinconico passato. Una gara di nuoto(i duecento metri rana di un campionato giovanile)le ha separate. Lara la perse, a favore dell’amica. Da quel momento Claudia diventerà una vincitrice e ruberà in parte il destino e la vita a Lara. Entrambe spinte alla vittoria in modo ossessivo(anche se diverso)dai rispettivi genitori, hanno vissuto delle esistenze condizionate da una folle brama di sesso e successo. La sconfitta nella gara di nuoto, ha consentito a Lara di accorgersi prima della stupidità insita nelle proprie ambizioni e della fatua vanità del tutto. Claudia, invece, solo da pochi anni ha scoperto la stupidità d’ogni competizione. Ormai in declino professionale e umano, la donna è votata all’autodistruzione e crede che non uscirà viva dalla sala operatoria, l’indomani. Il romanzo è scritto da più punti di vista(anche se è centrale quello di un narratore onnisciente in terza persona)e alterna al dialogo in flashback delle due protagoniste e al racconto del narratore, un sottotesto da crime story/thriller.

Lo stile di Lucarini è uno stile adrenalinico, spesso stringato, con un ritmo narrativo notevole. Un romanzo che ha bandito la noia per sposarsi con l’ironia e il grottesco, a tratti cinico.

Il romanzo è in fase di pubblicazione, potete prenotarlo in ebook o in cartaceo scrivendo a [email protected]

Ultimo consiglio, ma non ultimo in ordine di importanza, è un libro che vi farà riflettere sulla follia e sui rapporti morbosi che possono crearsi all’interno di una famiglia e ai risvolti che potrebbero avere: “D’argine al male”. L’Autrice è Gaia Conventi, già nota al pubblico che ama leggere noir e gialli con diverse pubblicazioni al suo attivo. Vincitrice di premi letterari importanti, vive a Copparo (Fe) con suo marito e quattro gatti. Ha iniziato a creare delitti nel 2003, ma sostiene di essere troppo pigra per poterli metterli in atto. Simpatica, no!?

dargine-al-male-ossessioni-web

Dalla sinossi:

 Nell’estremo lembo della provincia ferrarese, dove il Po incontra il mare, una piccola comunità deve fare i conti con le bizzarrie del grande fiume. Allo stesso modo, Giovanni e Iolanda, fratelli e nemici, devono patteggiare per sopravvivere. La loro casa è nascosta nella golena; lì accanto, nella campagna bonificata, il cimitero. Il Po e l’Adriatico scandiscono ore e stagioni come le campane a morto segnano i giorni dei protagonisti. Lui con un passato di ricoveri psichiatrici, lei priva di uno scopo e intenzionata a trovarne uno. L’anziana madre ha lasciato dietro di sé le macerie di un morboso rapporto con la figlia. E Giovanni, a cui la madre ha sempre preferito Iolanda, ora può finalmente far scontare alla sorella anni di materne angherie. Ma non sarà questo a innescare il meccanismo che li porterà allo scontro, perché mentre Giovanni trama Iolanda agisce: rimasta senza la madre da accudire, l’anziana donna cerca una bambola a cui prestare attenzioni. Francesca, una bambola viva. Sarà lei a riportare a galla il marcio che cova nel passato di Giovanni e Iolanda. Divisi seppur inscindibili, ma nella vecchia casa non c’è spazio per entrambi.

Lo stile della Conventi è uno stile pulito, ma così incisivo che il lettore non può far altro che rimanere attaccato alle pagine fino ad arrivare a leggere la parola “fine”. E alla fine vi mancherà.

Come quello di Lucarini anche questo romanzo è in fase di pubblicazione, potrete però prenotarlo in ebook o in cartaceo scrivendo alla mail [email protected]

Anche oggi i ringraziamenti sono di rito. Grazie a Gaia Cicaloni Designer per le copertine e grazie alle Editor: Maria Grazia Beltrami, Elisabetta Caramitti, Desiana Parlascino.

Alla prossima puntata,

Xo Xo Rita Angelelli