Crea sito

Oggi tocca a me – Bruno Sebastiani

La scrittura, come d’altra parte la lettura, è un esercizio che pratico da svariati decenni senza una ragione particolare e per tutte le ragioni, per cercare un senso alle cose che appaiono prive di senso, per trovare risposte benché io sappia che non ci sono risposte per tutte le domande come, d’altro canto, non ci sono domande per tutte le risposte… sibillino!

bruno

Spesso amo dire che ogni libro è uno specchio, nel senso che riflette un frammento del molteplice di cui facciamo parte, perciò leggo molto e scrivo molto.

 

Il mio libro, Mai e Sempre, vuole evidenziare il senso di vuoto che rimane nel cuore di un bimbo quando, a tre anni, rimane orfano di padre, con l’aggravante che il padre, o meglio il suo cadavere, viene rinvenuto crivellato di colpi. Si tratta di una vicenda che determina un inciampo nel percorso della crescita e che io ho ambientato in quel pezzo di Germania che si chiamava DDR. L’idea di ambientare la vicenda in un tempo ed in un luogo ormai “archiviati” mi è venuta per il bisogno di ancorare a qualcosa di concreto il senso della memoria, memoria storica, memoria generazionale, memoria esistenziale.

C’è un mistero nella morte del padre del mio protagonista. Ed è la voglia di svelarlo che guida i suoi passi successivi quando, da grande, come fece Telemaco, parte e lo va a cercare, parte con l’intento di svelarlo.

 sebastianiWEB

La scelta della casa editrice Le Mezzelane si è determinata per la sensibilità della c.e. medesima per il mio lavoro, per l’interesse dimostrato per le mie fatiche.

 

A quel punto Emil cominciò a pensare che se suo padre insisteva a fare il morto era per fargliela pagare, per vendicarsi di un suo sbaglio; forse gli aveva fatto un torto, non ricordava né come né quando, però gli appariva evidente che in qualche modo doveva averlo deluso, forse lo aveva offeso. A causa di quei pensieri che, non dimentichiamolo, erano i pensieri di un bimbo di tre anni, se fino a quel giorno s’era mantenuto freddo, quasi indifferente al fatto che suo padre fosse scomparso, da lì in avanti prese a nutrire nei suoi confronti rabbia e rancore per non averlo saputo perdonare.

 

Il titolo, Mai e Sempre, comporta l’ineluttabilità di alcune scelte: Mai si vorrebbe svelare un mistero che bene si sarebbe fatto al lasciare misterioso, ma Sempre, di fronte ad un mistero, si soggiace alla voglia di volerlo svelare.

 

Il mio hobby più praticato, il mio passatempo, è il pianoforte. Inoltre pratico una intensa attività fisica, correre, passeggiare, nuotare.

(Bruno Sebastiani)

Link all’acquisto ebook

Link all’acquisto cartaceo

Buona lettura

Xo Xo Rita Angelelli

One thought on “Oggi tocca a me – Bruno Sebastiani

  • agosto 25, 2017 at 12:47 pm
    Permalink

    Parlare di sé, recensire il proprio romanzo è particolarmente difficile. Bruno Sebastiano è riuscito a farlo con eccezionale bravura. Complimenti

Comments are closed.