Crea sito

Estate 2017 – Novità editoriali di Agosto

L’estate addosso! E’ proprio così che sto vivendo questa estate che mi ha regalato un sacco di emozioni. Eventi ai quali ho partecipato come ospite, ma anche come protagonista, libri in uscita, mare, sole, e tanto buon umore. Non serve tanto altro nella mia vita, e credo che la vita debba essere vissuta così come viene: con alti e bassi, ma sempre con positività. E’ un’estate che merita di essere vissuta a 360 gradi, con il caldo che ci soffoca, ma anche con il brio del condizionatore che ci fa respirare, con il sudore che cola impertinente e con le continue docce corroboranti, con il supporto di una bibita fresca o di un cocktail colorato e dissetante. Estate che mi ha regalato anche una serie di vittorie personali non di poco conto, tra le altre cose.

cocktail-anguria-melone

Ma… bando alle ciance e veniamo al sodo con le novità in uscita in Casa Mezzelane.

E’ uscito da un paio di settimane il romanzo breve di Loriana Lucciarini: Una felicità leggera leggera per la nostra collana “A lieto fine”.

web-copertina (1)

Sinossi: Una donna piena di sfumature. Un uomo chiuso nel suo mondo grigio e spento. Due cuori che s’incontrano trasformando la solitudine in colore. Ma fino a che punto l’amore può diventare la ragione per tradire? Quanto i legami e le paure possono impedire a Miriam di raggiungere quel pezzo di cielo che tanto desidera? Un romanzo intenso e delicato, capace di scavare a fondo nell’anima, restituendoci squarci di emozioni inchiostrate di parole.

Link all’acquisto ebook

Link all’acquisto cartaceo

Il secondo libro che voglio segnalarvi fa anch’esso parte della collana “A lieto fine” e l’autrice si chiama Nadia Toffanello, il titolo “La ragazza di Koros”.

La ragazza di Koros

Sinossi:

Azzurra ha trent’anni e si è appena trasferita in una piccola isoletta della Grecia per vivere con da Delia, la sua migliore amica di quando era bambina. È scappata da un marito violento, da un inferno domestico durato cinque anni e un po’ anche da se stessa. L’idea era quella di non morire, ma presto diventa anche quella di ricominciare a vivere. L’affetto e la vivacità dell’amica e la vita sull’isola e leniscono le sue ferite, come se il mare cicatrizzasse anche i lividi sull’anima. Tuttavia ciò che ha vissuto negli ultimi cinque anni l’ha cambiata fin nel profondo, così Azzurra decide di scrivere tutto ciò che ha passato, come se metterlo su carta possa in qualche modo permetterle di esorcizzarlo, analizzarlo, forse capirlo. Un giorno d’estate al Cafè del Mar, dove lavora Azzurra, arriva un uomo un po’ all’antica, simpatico e gentile, che le fa battere nuovamente il cuore. Simone ha l’hobby della pittura e un giorno dipinge un ritratto di Azzurra che cambierà le sue prospettive. Quando il quadro viene esposto però, Azzurra capisce di essere in pericolo, e se qualcuno la riconoscesse e suo marito risalisse a lei? “Siamo granelli di sabbia, tanti, tantissimi e la marea a volte ci accarezza, ci sommerge e poi ci lascia andare, la vita ci calpesta, il sole ci scalda e non possiamo fare altro che vivere al meglio, cercando di goderci i momenti migliori. Di vivere mentre sopravviviamo a ciò che a volte non abbiamo scelto consapevolmente, e altre sì. Tutti diversi eppure tutte uguali lì, in quel punto nevralgico del nostro corpo che chiamiamo cuore, ma che in fondo è la nostra anima.”

Link all’acquisto ebook

Link all’acquisto cartaceo

L’ultimo libro di oggi era già stato in uno dei miei articoli, ma il libro merita una ulteriore menzione tra i miei consigli di lettura. Federico è un personaggio che merita di essere letto, commentato, e aiutato a diffondere il suo “verbo”: gli esseri umani, tutti, hanno in comune la disoccupazione, lottiamo uniti contro la crisi. Federico – biografia non autorizzata di un pratese ai tempi della crisi, a cura di Luca il giornalaio, fa parte della nostra collana “Tra serio e faceto”. Il libro è arricchito da schizzi “prodotti” dalla mente dell’autore.

web-copertina-federico

Sinossi: Federico è un sociologo disoccupato che vive a Prato, città collassata dalla crisi economica caratterizzata da una forte immigrazione. In seguito a una serie di eventi che reputa “anomici”, incivili o lontani dal tema a lui caro della “comunità solidale” decide di recludersi in casa e autodistruggersi mediante le dipendenze, ma la poliassunzione vista come metodo per togliersi la vita non ottiene gli esiti sperati. Professandosi fondatore del fronte pirata per la redistibuzione assalta un veliero, ruba una barchetta e viene viene arrestato come scafista dalla guardia costiera. Processato, si presenta in “tunica” e parla come Gesù a Pilato. Affidato in prova ai servizi sociali, viene inviato a lavorare al forno crematorio, che convertirà in un termovalorizzatore per creare energia rinnovabile… Queste sono solo alcune delle avventure che Federico racconta a Luca, l’amico giornalaio, mentre sconta la sua pena e svela cosa rende tutti gli esseri umani uguali anche se di fede e di razza diversa… la disoccupazione. Nella disoccupazione si ricrea la comunità solidale.

Link all’acquisto ebook

Link all’acquisto cartaceo

E allora avanti tutta in questa estate che ci ha visto protagonisti e vincitori, ringraziando Gaia Cicaloni Designer per le copertine e il materiale pubblicitario, Maria Grazia Beltrami, Carlo Porrini, Elena Castorina ed Elisabetta Caramitti per gli editing.

Buona lettura,

Xo Xo Rita Angelelli