Crea sito

Daniela Pandozi

Daniela Pandozi nasce 54 anni fa a Latina. Vive però la sua vita tra Roma e i Castelli romani, con una parentesi di alcuni anni a Canino, in provincia di Viterbo, e non si sente di appartenere a nessun luogo in particolare.

La sua vita è stata molto varia, ma in questa ci sono dei punti fermi: i suoi due figli ormai adulti, l’amore per il suo attuale compagno, la passione per l’insegnamento, l’interesse per la pratica dello yoga.

Lo studio approfondito dello yoga inizia nel 1995 quando si iscrive all’EFOA University, dove ha modo di avvicinarsi anche all’ayurveda, allo shiatsu, alla naturopatia.

Inizia ad insegnare yoga ai Castelli romani già dal 1998 e da allieva della scuola EFOA diventa presto insegnante. Tuttora tiene corsi di massaggio ayurvedico, del quale è capo scuola, e collabora ai corsi per insegnanti di yoga.

Se assaggio lo yoga poi finisce che mi piace - Tanti buoni motivi per accostarsi allo yoga (Anche a cinquant’anni)

Che cosa è lo yoga ?

Ecco, questa è una bella domanda. Rispondendo come farebbero gli indiani, forse posso iniziare a spiegare che cosa non è.

Lo yoga non è rilassamento, anche se ci aiuta a rilasciare i muscoli inutilmente contratti o tesi; non è contorsionismo, anche se si impara a padroneggiare il proprio corpo, assumendo a volte posizioni innaturali. Lo yoga non è rimanere fermi, rigidi e bloccati come degli stoccafissi, anche se si conosce l’immobilità; e non è neppure annullare la mente, anche se si impara a calmarla. Yoga non è muovere le energie (per quello ci sono gli elettrodotti) anche se si impara a indirizzare mente e sensazioni; e soprattutto non è una religione, un Credo al quale affidarsi ciecamente, anche se si appoggia alla mitologia indiana.

Lo yoga non è tante delle cose che normalmente si pensa che sia, ma una certezza c’è, una certezza dalla quale partire, e questa certezza è il nostro corpo.