Crea sito

Estate 2017 – Anteprime di Luglio

La faccio breve: sto crepando di caldo e non ho voglia di fare niente! Bevo di continuo. Acqua eh!  E nonostante il ventilatore a palla spari aria… calda, sic… il sudore cola negli occhi. Non mi rimane che buttarmi sotto la doccia, ma… ahimè… l’effetto non è duraturo. Avrei bisogno di ferie, di mare, ma non è ancora arrivato il momento. Per cui non mi rimane che affrontare la giornata e andare avanti con il lavoro. Tra un boccheggio e l’altro mi ritaglio dieci minuti di tempo per mettervi al corrente delle nostre prossime pubblicazioni. Le novità che sto per presentarvi sono strepitose. I generi diversissimi, ma tutti interessanti.

Parto con i miei consigli di lettura con un libro che… non vi farà dormire notti tranquille. Tanto siete già belli svegli per via del caldo e quindi perché non approfittare del momento d’insonnia leggendo!? Il libro si intitola “La comunità oscura”, per la nostra collana Ossessioni,  e l’autore è Mario Grasso, già noto al pubblico barese per altri romanzi e per il suo lavoro di giornalista pubblicista.

ossessioni-la-comunita-oscura

La sinossi:

Bari. Il sole sta sorgendo e tra poche ore inizierà la festa di San Nicola, quando una donna viene trovata massacrata in un cimitero; accanto una lapide rotta e un crocifisso spezzato. Il commissario Angiulli, incaricato di occuparsi del caso, nota anche il mozzicone di una candela nera e un volantino di San Nicola. Sul volantino è stata scritta una frase: “Saggio è nutrire l’anima, per non allevarvi draghi e diavoli in seno”. Il frutto di una mente malata, una pura casualità oppure è avvenuto un rito satanico, e la donna ne era il sacrificio? Le domande di Angiulli non trovano risposta e per seguire tutte le piste possibili, la polizia decide di coinvolgere nelle indagini la brillante antropologa Letizia Fanelli, da sempre un prezioso aiuto per la polizia in merito al tema sette. A distanza di soli tre giorni un altro omicidio: stesso copione e lo stesso volantino di San Nicola, ma con un altro messaggio: “Calma la mente, e l’anima parlerà.” Vanni Ossarg, giornalista investigativo conosciuto per il suo talento, viene a sua volta coinvolto nelle indagini. Qualche giorno dopo, il cadavere di una bambina di soli 13 anni viene trovato sul lungomare. Questa volta sul volantino di San Nicola c’è scritto: “Salute e vigore valgono più di tutto l’oro”. Sarà proprio l’intuito di Vanni a svelare la chiave dei messaggi, lasciati come indizi dall’assassino.

Il secondo libro di cui vi vorrei parlare è spassosissimo. Un protagonista “fuori di testa”, ma così crudo e reale che non potrete far altro che seguire le sue vicende e appassionarvi. Il titolo del romanzo è “Federico – Biografia non autorizzata di un disoccupato pratese ai tempi della crisi”, per la nostra collana Tra serio e faceto, a cura di Luca il giornalaio. La vicenda si svolge a Prato e il linguaggio è diretto, senza orpelli letterari, ma con una connotazione del dialetto pratese, nei dialoghi soprattutto, che è così divertente che non puoi far altro che sorridere e “metterti dalla parte di Federico”, che una ne fa e cento ne pensa. La sinossi non ve la metto, ma posto un estratto:

Cronaca di Prato “Piazza del comune trasformata in una grande toilette a cielo aperto. S o n o u o m i n i e d o n n e d i o g n i e t à, d i s o c c u p a ti e professionisti. Si identificano in un movimento chiamato “Il grido della colica” e ieri hanno occupato pacificamente Piazza del Comune, murandovi decine e decine di latrine. Poi, in silenzio, hanno iniziato a espletare i loro bisogni a cielo aperto. Non parlano. Trapela soltanto che questa è la prima fase della protesta, fase che chiamano di *riconnessione con il naturale, lasciare andare*. Dicono che presto il loro guru, che al momento non ha né un volto né un nome, si manifesterà in uno stimolo per tutti loro.”

federico

Il terzo libro arriva dagli Stati Uniti D’America, l’autore è un giornalista trasferitosi a New York molti anni fa: Benny Manocchia, e il titolo è “Cronache americane – Da New York a Papeete passando per la Casa Bianca”, per la nostra collana Historica.

cronache-americane-manocchia

La sinossi:

Benny torna indietro con la memoria e ci racconta l’America per come l’ha vissuta: tra interviste a personaggi famosi, elezioni, viaggi ed emozioni riesce a farci respirare l’aria di un’epoca non molto lontana. Dagli anni ’50 all’11 settembre, in una terra che vedeva gli italiani come fumo negli occhi, Benny ci presenta gli States in una maniera del tutto personale. Tra immagini e parole tutto quello che non sapete sugli Stati Uniti.

L’ultimo libro di oggi è un manuale di scrittura, ve ne avevo parlato in un articolo precedente che riguardava, appunto, la scrittura creativa. Il titolo è “Body building per scrittori – Quaderno di esercizi di scrittura creativa”, per la collana Scritter, e l’autore sono io, Rita Angelelli.

SCRITTER-body-scrittori

La sinossi:

Ciascuno di noi ha un grande potenziale, ma non tutti sanno di averlo. Il piacere di narrare storie fa parte della nostra umanità, pensate a quando ci succede qualcosa di eccezionale e non vediamo l’ora di raccontarlo a qualcuno. A voce è semplice, è quello che sentiamo nell’immediato, quello che ci ha resi felici, o tristi. Quando però vogliamo mettere su carta quelle stesse storie che a voce narriamo tanto volentieri, la situazione si complica un po’, ma non è il caso di disperare. La lettura e l’esercizio continuo ci aiutano a sviluppare questo nostro potenziale nascosto. E se non sapete da dove cominciare a esercitarvi, questo quaderno è un buon punto di partenza.

Link all’acquisto ebook Body building per scrittori

Link all’acquisto cartaceo Body building per scrittori

Ringrazio Gaia Cicaloni Designer per le copertine, Daniele Franchi per la copertina di Benny, Maria Grazia Beltrami, Elena Castorina e Silvia Laporta per gli editing.

I miei consigli di lettura e le anticipazioni non finiscono qui, per luglio abbiamo ancora sorprese. Vi accenno solo poche parole: poema epico irlandese.

Non mi resta che augurarvi buon divertimento e buona estate.

Xo Xo Rita Angelelli